Facebook

CARRELLO

Totale {{totalAmount|currency}}

Non hai ancora nessun articolo nel carrello.
50 anni di guerra al salario

50 anni di guerra al salario

di Pasquale Cicalese (Autore)

Negli anni Settanta del secolo scorso, in Occidente, inizia la distruzione dell'economia pianificata guidata dall'intervento pubblico. In 50 anni, tutto ciò che era stato costruito e che aveva portato alla piena occupazione viene smantellato.

Lo sguardo è rivolto al passato, dove la Storia ha accumulato rovine su rovine. Il libro ricompone i pezzi e offre un un quadro generale. Ma tutto ciò che è Storia ha il carattere del frammento. Dalle macerie emerge la voce degli sconfitti. C'è un'intesa segreta tra la generazione degli anni Settanta e la nostra. Una debole forza spira dal passato. Un'esigenza che non si lascia soddisfare facilmente

Informazioni editoriali

Data di uscita
2023
Editore
L.A.D. GRUPPO EDITORIALE ETS
Pagine
168
ISBN
ISBN
9791280401250

Recensioni clienti

5 su 5 stelle sulla base di 3 Recensioni
Da Elisa il 04 giu 2023
Pubblicazione cartacea

Cicalese è un naufrago che rifiuta di annegare, aggrappandosi a tutto ciò che è reale che ordina la nostra vita e la riempie di significato umano. Combatte per restare a galla. Prima, con la sua dignità, aggrappandosi ai suoi amici, alla sua famiglia e all'incoraggiamento della conoscenza. Ora manda un messaggio al resto dei naufraghi. Lo studio gli permette di individuare i punti che si sono intrecciati in questi decenni per derubarci dell'identità che conserva e dipinge in "50 anni di guerra al salario". Non ha bisogno di scrivere una cronaca del dopoguerra, bastano le pennellate dell'impressionista per comporre il quadro e tradurlo nella vita domestica e quotidiana. Offre il dipinto ad altri naufraghi, solo chi lo conosce a fondo è capace di convertire la conoscenza nell'agile espressione di chi condivide un caffè. "50 anni di guerra al salario" lega un'esperienza vitale che ha conosciuto un altro mondo affinché possa riceverla chi non sa che il valore umano e sociale della vita deve sopravvivere. La sua scrittura impressionista spiega i sassolini sulla strada con cui hanno rubato il nostro essere sociale e con cui fingono che non ce ne sia memoria. Contro questo oblio il naufrago lancia il suo messaggio. Altri naufraghi lo raccolgono perché chi non è a conoscenza delle lotte passate sappia che la vita in questo non essere liquido non è l'unica che esiste. La critica del quotidiano, in questo libro, descrive l'enorme processo di espropriazione dei lavoratori. Così espropriati, che anche la loro memoria cerca di portare via. "50 anni di guerra al salario" è l'antidoto voluto all'oblioCicalese è un naufrago che rifiuta di annegare, aggrappandosi a tutto ciò che è reale che ordina la nostra vita e la riempie di significato umano. Combatte per restare a galla. Prima, con la sua dignità, aggrappandosi ai suoi amici, alla sua famiglia e all'incoraggiamento della conoscenza. Ora manda un messaggio al resto dei naufraghi. Lo studio gli permette di individuare i punti che si sono intrecciati in questi decenni per derubarci dell'identità che conserva e dipinge in "50 anni di guerra al salario". Non ha bisogno di scrivere una cronaca del dopoguerra, bastano le pennellate dell'impressionista per comporre il quadro e tradurlo nella vita domestica e quotidiana. Offre il dipinto ad altri naufraghi, solo chi lo conosce a fondo è capace di convertire la conoscenza nell'agile espressione di chi condivide un caffè. "50 anni di guerra al salario" lega un'esperienza vitale che ha conosciuto un altro mondo affinché possa riceverla chi non sa che il valore umano e sociale della vita deve sopravvivere. La sua scrittura impressionista spiega i sassolini sulla strada con cui hanno rubato il nostro essere sociale e con cui fingono che non ce ne sia memoria. Contro questo oblio il naufrago lancia il suo messaggio. Altri naufraghi lo raccolgono perché chi non è a conoscenza delle lotte passate sappia che la vita in questo non essere liquido non è l'unica che esiste. La critica del quotidiano, in questo libro, descrive l'enorme processo di espropriazione dei lavoratori. Così espropriati, che anche la loro memoria cerca di portare via. "50 anni di guerra al salario" è l'antidoto voluto all'oblio

Da Davide A. il 09 giu 2023
Pubblicazione cartacea

Questa opera di Pasquale Cicalese è un disegno che si compone sotto gli occhi del lettore, man mano che si cominciano a collegare uno dopo l'altro tanti piccoli puntini, che presi singolarmente apparivano isolati, poco importanti, difficili da ricordare. Una serie di scritti brevi che ripercorrono anni cruciali della nostra storia, analizzati in modo oggettivo e concreto, in modo soprattutto onesto intellettualmente grazie alla netta distinzione dei fatti dalle opinioni e dalle interpretazioni. Dalla lettura emergono ovviamente disincanto, delusione, sorpresa ma anche l'anelito a cambiare la nostra condizione e la nostra società; a non assecondare una tendenza predatoria del capitale e dei portatori di interessi che pare inarrestabile per ingordigia e violenza; a svegliarci e a organizzare una società diversa e più giusta. Quello che apprezzo di più in questa opera è proprio la voglia di ricostruire un mondo più giusto. Sono un professionista, è finita la lotta di classe e mi riconosco in pieno nello slancio dell'autore. "C'è un mondo da ricostruire, solo partendo dall'eclettismo, dall'incrocio con queste culture, si può fare qualcosa. Il nemico è potente. Fare come nel CNL, poi ci si divide. Ma l'importante è farla finita con questo perenne presente schifoso". Pasquale Cicalese con la sua brillante capacità di analisi ci dimostra che c'è una parte di società che non si rassegna, che vive e che è pronta alle sfide del futuro. Grazie, grazie, grazie... e ora sotto con il libro precedente... da acquistare su You Can Print ovviamente :-)

Cartaceo EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
Consegna prevista: venerdì 24 maggio
EUR {{current_price.toFixed(2)}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}} Risparmi EUR {{saved_amount}} EUR {{form.item.thisBook.listPrice.toFixed(2)}}
Link per acquisto audible non disponibile
Youcanprint, la piattaforma italiana di Self-publishing

Youcanprint è la prima
piattaforma Italiana di self-publishing.

Youcanprint è da 6 anni consecutivi la prima piattaforma Italiana di self-publishing secondo l'Associazione Italiana Editori, responsabile del 27% delle opere autopubblicate e il 5% di tutti i libri pubblicati in Italia.

Dati AIE 2023 (Associazione Italiana Editori)